Centrocampista

Lo schieramento calcistico del 4-4-2, con i centrocampisti raffigurati in giallo.

Il centrocampista è un ruolo presente in alcuni sport di squadra, in particolar modo calcio e football australiano.

Calcio

A coniare il termine fu Gianni Brera, che lo scrisse inizialmente con un trattino (centro-campista) riferendosi al calciatore che agisce nella zona mediana del terreno di gioco.

In base ai compiti cui sono chiamati a svolgere, i centrocampisti ricoprono posizioni differenti pur condividendo le medesime caratteristiche sotto il profilo tattico: abilità fisica e tecnica, velocità, capacità nel gioco aereo, precisione nel passaggio e lancio. Al centrocampista è inoltre necessaria la visione di gioco — per seguire gli sviluppi dell'azione — e la capacità nel concludere a rete, per tentare la via del gol.

Le principali funzioni del ruolo includono il contrasto agli avversari e l'impostazione del gioco, mentre in fase difensiva il centrocampista può contribuire al recupero di palloni tramite il ripiego in copertura e l'attuazione del pressing; per quanto riguarda la manovra offensiva egli può proporsi in avanti tramite tagli e inserimenti, divenendo quindi un incursore.

Difensivi

  • Mediano: definito anche «incontrista» o «interditore», è il più arretrato. Agisce infatti a ridosso della retroguardia, collaborando nel recuperare palloni e nell'innescare la ripartenza. In moduli affini al catenaccio era incaricato di marcare il fulcro di gioco avversario, ricoprendo quindi mansioni simili al centrale difensivo; non è infatti raro che, soprattutto in casi d'emergenza, un mediano venga adattato a posizioni difensive per le capacità nel contrasto.

Centrocampisti puri

Lo spagnolo Luis Suárez Miramontes, primo centrocampista a vincere il Pallone d'oro.
  • Regista: chiamato anche «playmaker», è l'elemento cui compete l'organizzazione del gioco. Schierato sia davanti alla difesa come in posizione più accentrata, si occupa di impostare la manovra della squadra. L'evoluzione più moderna del gioco, spesso riconducibile ad un calcio maggiormente improntato sulla fisicità che non sulla tecnica, ha comportato un minor ricorso alla figura cui vengono preferiti centrocampisti più duttili. I canonici aspetti del regista sono così integrati, sia pur con modalità differenti, nella posizione del centrale difensivo.
  • Centrale: è un ruolo che accomuna le caratteristiche del mediano e del regista, con il compito sia di intercettare palloni che nella costruzione del gioco.
  • Laterale: centrocampista che agisce lungo le corsie esterne, a metà tra i terzini e le ali, fornendo il proprio apporto in entrambe le fasi.

Offensivi

  • Mezzala: detto anche «interno», poiché nei moduli più datati (per esempio la piramide) era schierato nel quintetto offensivo a fianco del centravanti, contribuisce sia alla manovra d'interdizione che di spinta.
  • Ala tornante: ruolo confluito nell'esterno di centrocampo, era utilizzato — soprattutto nel XX secolo — da attaccante aggiunto tentando di sorprendere le difese avversarie con cross dal fondo che complicavano l'applicazione del fuorigioco.
  • Trequartista: è un centrocampista dalla spiccata attitudine offensiva, venendo spesso impiegato dietro le punte. Abile sia nella rifinitura per i compagni che nella conclusione a rete in prima persona, può eseguire da specialista i calci piazzati.

Calcio gaelico

Nella variante gaelica si distinguono tre categorie:

  • il mediano, che agisce da filtro per schermare l'offensiva avversaria;
  • il centrocampista puro, cui compete la ripartenza dell'azione;
  • la mezzapunta, costituente un raccordo col reparto avanzato.

Football australiano

Nel football australiano i centrocampisti si dividono in centrale e laterale, col primo maggiormente dotato dal punto di vista tecnico e il secondo che possiede invece una maggior velocità.

Voci correlate

Altri progetti

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio
Uses material from the Wikipedia article Centrocampista, released under the CC BY-SA 3.0 license.